L'URTIMO AMICO VA' VIA

L' urtimo amico va via,
domani se va a sposą,
se gioca la libertą pure lui.
Er vecchio gruppo ‘ndņ stą,
me li so' persi cosģ
se sč scordati de me,
Tanto amici e poi... tič!
Ogni cosa se ne vą,
finisce er ciclo de 'n'etą,
domani chiude er bar in fondo a 'na via.
Quanta nostalgia me vič,
si penso a quanno tutti noi
se giocavamo a carte quarche bottija
Te saluto gioventł,
te ne sei annata pure tu.
Adesso a me che me rimane pił.
L'urtimo amico vi via
e ‘nzieme a lui l'allegria.
Ce resto sortanto io
a penzą che ho da fa'... Ogni cosa se ne vą,
finisce er ciclo de 'n'etą,
domani chiude er bar in fondo a 'na via.
Quanta nostalgia me vič,
si penso a quanno tutti noi
se giocavamo a carte quarche bottija
Te saluto gioventł,
te ne sei annata pure tu.
Adesso a me che me rimane pił.