CHE IMMENSA DONNA


Me ne andai, senza dire "a"
grazie a te, alla tua dignità.
Mi dicesti vai,torna quando vuoi
io non so che darti più di me.
Che immensa donna ho amato
e che dolcezza gli occhi tuoi,
un'attimo e hai capito la mia voglia di andare via
Leggevo nel tuo sguardo i nostri giochi, i sogni tuoi
già ti scoppiava in petto la futura malinconia.
Io fra un po',se non morirò
non saprò cos'altro fare più
Tornerei come me ne andai,
ma anche in me c'è un po' di dignità.