PAGO IO


Cameriere dia, il conto è mio
non ce la farete mai.
Siete amici per i quali io mille cene pagherei..
Qui faccio io, siamo amici e paga chi ce ne ha di più
pago io, è la vita che mi ha spinto un po' più su
pago io, per un sentimento che non muore mai
non c'è Dio che quantifichi l'affetto che ho da voi...
Una vita fa e ancora qua
cambia tutto, ma noi no.
Tu sposato e lui divorzierà, io partito e già sto qua..
E pago io, per il gruppo dei ragazzi che lasciai
tempo fa, per quei giovani coi quali invecchierei
e avverrà, faccio un brindisi e poi musica per voi
cari miei, questa musica che ho dentro...
Si pago io, troppo bello è dare quando sai a chi dare
dico io, l'importante è avere qualche soldo in più
che ne fai, li dividi con chi cavolo vuoi tu
e con voi dividiamo i soldi e il tempo che verrà...