PIERPAOLO

E il tram ti lascia qui
all'ultima fermata
in un cappotto grande
come non Ŕ la vita
che torna vita solo
in fondo ad un quartiere
la santitÓ dei ragazzi
il prezzo dell'amore
e mentre la sera gela le ringhiere
ti appoggi nelle tasche
arrotoli il Corriere

E questa notte Roma Ŕ tutta nera nera
tutto il disprezzo degli altri
Ŕ falsa letteratura
ma nessun parafango pu˛ schiacciare un cuore
e tra cartoni e lamiere nasce un raggio di sole

Ho sognato qua la mia libertÓ
era una farfalla sopra la mia bocca era l'amore
Ho sognato qua la mia umanitÓ
erano felici anche gli infelici
che nessuno sa
che nessuno sa

E questa luna sporca con i riccioli neri
ti stringe il cuore al cappotto
tra i dialetti e gli odori
a volte una carezza pu˛ piegare i ginocchi
portare lividi nuovi
sui lividi vecchi
ma dove non arriva la parola del mondo
tra prati e borgate nasce un altro canto

Ho sognato qua la mia libertÓ
Era l'innocenza oltre le bandiere
Era l'amore
Ho sognato qua la mia umanitÓ
erano felici anche gli infelici
che nessuno sa
che nessuno sa

E questa notte Roma Ŕ tutta nera nera
Tra i prati e le borgate nasce un nuovo canto.