PALLIDE MEMORIE


Tutto gia' visto da una distanza uguale
fra me e te
siamo come due strade attaccate
stanotte.
Di questo mio amore di tante parole
ne ho le mani piene
mentre mi stringo a te
un tempo mi riempivi le ore
ma poi e' finita la passione
e non c'e' piu' un motivo serio
perche' tu possa tornare da me o io da te
perche' non basta vestirsi di bianco
per farsi meno male in amore.
Ho la bocca bruciata
per gridare il tuo nome
come chi ha bevuto il mare
senza potersi dissetare
alcune cose di te
sono state e rimangono parte di me
ma non riesco a darti tutto.
E ho la bocca bruciata
perche' ripeto il tuo nome
come chi ha voluto il bene
offendo il cuore al sole
per chiamarti...Amore.
Gli strappi mai ricuciti sono pallide memorie
e non si puo' dire niente
perche' nessuno rimane ad ascoltare
un orologio senza lancette
scandisce il nostro tempo ormai da ore
ormai anche un po' di pianto non ci rende onore.
Quel senso di ridicolo tagliente sul mio viso
non si puo' eliminare
perche' si nota sempre
anche a una distanza assai lontana...
Ho la bocca bruciata
per gridare il tuo nome
come chi ha bevuto il mare
senza potersi dissetare...
alcune cose di te
sono state e rimangono parte di me
ma non riesco a darti tutto.
E ho la bocca bruciata
perche' ripeto il tuo nome
come chi ha voluto il bene
offendo il cuore al sole
per chiamarti...Amore.
Amore...Amore...Amore