TENERAMENTE

E' dedicata a te, teneramente
a te che sei venuta e andata via
a te che non hai mai capito niente
di me, forse non sai nemmeno chi sei tu.
E' dedicata a te, teneramente
ormai i capricci non si fanno pił!
Non sai quello che vuoi
ne' quello che vorrai...
Ma mo' nun ce penzą, io parl' pe' parlą
a fatt' ver' č che io sto' penzann' a te
e nun t'o voglio fa' vede'.
Canterņ per te che non senti
questa canzone fatta per noi due
semplicitą che ho scritto in due momenti
quando un artista č stanco e non ha idee...
E accussģ me ne vag' sperann'
che prima o poi 'sta cosa cagnarrą.
O tiempo se ne va e chesta vita mia
nun tengo proprio o genio da vutta'.
E' dedicata a te, teneramente
a te che sei venuta e andata via
a te che stavi sempre tra la gente
ad applaudire me e ogni canzone mia.
E' dedicata a te, teneramente
abituata male in gioventł...
Non sai quello che vuoi
ne' quello che vorrai...
Ma mo' nun ce penzą, io parl' pe' parlą
o fatto ver' č che, so' 'nnamurat' e te
e nun t'o voglio fa' vede'...